mercoledì 30 novembre 2011

Sconosciuto


Una poesia che mi ha particolarmente colpita sia per il soggetto, sia per la profondità che trasmette la figura di un padre a volte lontano, scoperto poi molto più vicino, attraverso silenzi e gesti inaspettati.


SCONOSCIUTO (a mio padre)

Sconosciuto ti chiamavo....
con un grido silenzioso
e con occhi di bambina
qualche volta nel silenzio
sconosciuto rispondevi.


Smarrita ti ho incontrato
in un viaggio senza tempo
dentro ad una stanza spoglia
da una piccola finestra
poca luce per vedere
solitudine e miseria
e ho compreso, sconosciuto
quanto fossimo vicini
quanto amore senza voce
nel tuo sguardo mai guardato
ho sentito quanta vita
mi hai passato col tuo sangue
ho trovato le radici
del mio errare incessante.


Ora tendo le mie mani
ad accogliere le tue
ti accompagno verso il mare,
qualche passo ancora insieme
nella quiete della sera


Stefania Peverati
Piacevole l'attenzione dedicata al circolo culturale dalla stampa locale...insomma un po' di fama quale giusta ricompensa per tanta fatica!!!!

giovedì 24 novembre 2011

PREMIO PAOLO BORSELLINO 2011


La giornata all'insegna della legalità nel ricordo di Paolo Borsellino 2011, ha premiato per l'impegno civile Vittorio Arrigoni.
La sig.ra Egidia Beretta, sindaco di Bulciago e mamma di Vik lo ha voluto ricordare leggendo la presentazione del suo libro "Restiamo Umani".

Se letto nella quiete delle vostre camere da letto,
rimbomberanno i muri delle nostre
urla di terrore
e mi preoccupo per le pareti dei vostri cuori,
che conosco come non ancora
insonorizzati dal dolore.
Mettete questo volume vicino
alla portata dei bambini
in modo che possano sapere sin da subito dove l'indifferenza e il razzismo fanno a pezzi i loro coetanei, come fossero bambole di pezza,
in modo tale che possano vaccinarsi già in età precoce,contro questa epidemia di violenza verso il diverso e ignavia dinnanzi all'ingiustizia per un domani poter restare umani.

Confido in voi che confidate in me, non per i morti ma per i feriti a morte di questa orrenda strage.

Un'abbraccio grande come il Mediterraneo che separandoci ci unisce .
Restiamo umani
vostro mai domo
Vik

mercoledì 23 novembre 2011

Vecchi amici




Vecchi amici

Come San Pietro 
in smoking
sulla porta del night
mi disse addio dicendo:
“Non sarai mai felice”.
Protestai in silenzio
ma aveva ragione

Guardammo insieme 
nella strada buia
 il riflesso della nostra giovinezza
lampeggiare vivido e poi sparire
come la brace di una sigaretta
gettata da un'auto in corsa

lunedì 21 novembre 2011

Estate toscana

Sabato pomeriggio, dopo la prima sessione di letture, Jessica Malfatto ha intervistato il poeta Fabiano Braccini. Le sue opere sono inserite in diverse Antologie degli Scrittori del '900 e pubblicate in autorevoli riviste di letteratura e sulla stampa specializzata. Braccini ha letto qualche suo verso e stimolato dalle domande di Jessica ha dato dei consigli ai giovani poeti o aspiranti tali che si possono così riassumere: scrivere tutti i giorni, dappertutto e di tutto, buttare poi il 90% di quello che si è scritto, distillare il resto. 


ESTATE TOSCANA
di Fabiano Braccini

Lieve ristoro d'ombra
sotto le foglie argentate
di ulivi
contorti dagli anni
e frinire assordante
di cicale invisibili
se non per
qualche riflesso di sole
sulle ali.
A sera
reclinano i fiori
ma nell'aria indugiano
odori
di fieno da poco reciso.
Algida appare la luna
nel suo pallore
mentre all'aperto
si apparecchia la cena
sotto il pergolato.

domenica 20 novembre 2011

Reading di poesia



Durante un reading puo' accadere di sentirsi piu' uniti perchè si condividono le stesse passioni, ci si sente tutti emozionati perchè vengono resi noti i nostri sentimenti, ci si sente parte di coloro che esprimono pensieri che si rivelano uguali o simili ai nostri...
A volte attraverso lo scritto di altri si possono provare brividi interminabili come quello di un'inaspettato abbraccio di un vecchio padre verso una figlia che gli appena dedicato una poesia.
Comunque sia andata rimane il ricordo di coloro che utilizzano la poesia come strumento importante nel loro quotidiano e che fortunatamente non sono pochi..
La poesia piu' bella è proprio questa, ascoltarli mentre declamano le loro creazioni e spiegano il perchè della loro origine.
Grazie per aver dato la possibilità ad un "duro cuore"come il mio di ammorbidirsi un poco e soprattutto di divagare con la mente nel "sentimento".

sabato 12 novembre 2011

Primo "Reading di Poesia di Paderno Dugnano"

Il Circolo Culturale Restare Umani ha organizzato per sabato 19 novembre 2011, il primo “Reading di Poesia di Paderno Dugnano”.
L’evento al quale hanno aderito numerosi poeti che operano sul territorio milanese, alcuni anche a Paderno Dugnano, si propone di presentare al pubblico le loro opere e di consentire a tutti gli appassionati di poesia di partecipare leggendo le proprie composizioni o quelle che sono a loro più care.
Al reading sono invitati a partecipare come attori e spettatori tutti i cittadini che amano e praticano questa forma di espressione e che desiderano condividerla pubblicamente e liberamente. Chi vorrà leggere il proprio testo è pregato di prenotarsi al 3386970560.
Il programma della manifestazione che si terrà presso l’Auditorium Tilane di piazza della Divina Commedia, dalle ore 15:00 alle ore 19:00, prevede:
ore 15:00 – Presentazione del Circolo Culturale Restare Umani da parte del Presidente, Umberto Zilioli; a seguire la presentazione del Reading a cura di Jessica Malfatto, organizzatrice dell’evento
ore 15:15 - Lettura di opere dei poeti Dalila Festosi, Cristina Nardin, Enrico Englaro, Francesco Jodice, Emanuele Cabboi, Luciana Figini, Paola Di Furia, che saranno presentate e lette dagli autori stessi.
ore 17:00 – Intervista con l’autore a cura di Jessica Malfatto che intervisterà il poeta Fabiano Braccini
ore 17:30 – Letture libere aperte a tutti i poeti e gli appassionati presenti. Ci sarà anche spazio, infine, per quelli che sentiranno in quel momento la voglia di leggere i versi che hanno in tasca o quelli di un autore preferito, anche senza prenotazione.
ore 19:00 – rinfresco e chiusura della manifestazione