giovedì 26 aprile 2012

Bella ciao; la versione di Garlaschelli interpretata da Marco Fior

Di versioni della famosa canzone Bella Ciao che abbiamo cantato ieri alla manifestazione del 25 aprile, ce n'è anche una interpretata magistralmente da Marco Fior, socio fondatore del Circolo Culturale Restare Umani che ho trovato su youtube. L'arrangiamento è di Luca Garlaschelli. Buon ascolto

domenica 22 aprile 2012

Assaggi & Massaggi: i padernesi hanno gradito

Grande successo ha riscosso l'incontro tra i cittadini padernesi e le discipline bio-naturali organizzato ieri pomeriggio dal Circolo Culturale Restare Umani.
L'evento, "Assaggi & Massaggi", una sorta di originale e informale show room realizzato in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Paderno Dugnano, ha visto la partecipazione di un centinaio di persone che, incuriosite dalla formula messa a punto da Stefania Peverati, hanno potuto esplorare ed "assaggiare" direttamente (e gratuitamente) la bontà delle varie discipline olistiche.
Nei quattro box sistemati nel foyer dell'auditorium Tilane quattro professionisti del settore che operano sul nostro territorio hanno realizzato, incontrando una trentina di persone intervenute all'evento, brevi sessioni di riflessologia plantare, craniosacrale, shiatsu, cristalloterapia, reiki, iridologia, test intolleranze alimentari e tra una seduta e l'altra degustare prodotti eno-gastronomici provenienti da agricoltura biologica e commercio equosolidale offerti da un banchetto gestito da Effetto Terra e assaggiare l'olio extravergine di oliva prodotto da Nonno Michele a Vico del Gargano. Completavano la manifestazione una piccola esposizione di opere dell'editoria di settore e un intrattenimento per i bambini.
E' stato un incontro esperienziale, gastronomico e culturale che ha contribuito alla diffusione della cultura del “ben-essere” contraddistinta da un approccio naturale, consapevole, equo e responsabile. Un altro modo, insomma, per “restare umani”.
“Assaggi & Massaggi” è la seconda iniziativa realizzata dopo la sua fondazione dal Circolo Restare Umani che ne ha in programma altre due prima dell'estate: un convegno sui "nativi digitali", cioè genitori e adolescenti nella rete internet, e un concerto di musica rock a favore delle vittime del lavoro.

venerdì 20 aprile 2012

Restare Umani: ben/essere, musica, new media, fotografia, poesia

L'evento "Assaggi & Massaggi" dedicato alle discipline bionaturali che si terrà domani pomeriggio nel foyer dell'auditorium Tilane è il primo degli eventi che il Circolo Culturale Restare Umani ha in programma di realizzare nel 2012.
"Seguiranno altre quattro iniziative, due tra maggio e giugno, due a settembre e novembre, realizzate in collaborazione con il Comune di Paderno Dugnano" annuncia il presidente del Circolo, Umberto Zilioli che ha illustrato le nuove attività all'assemblea dei soci che si è tenuta il 12 aprile a Palazzolo presso il Circolo Arci.
A maggio, sempre all'auditorium Tilane, il Circolo ha organizzato un convegno dedicato al rapporto tra giovani e nuove tecnolgie, in particolare all'uso di internet e social network da parte degli adolescenti. In giugno, all'Area Metropolis, è in programma un concerto rock dedicato alla raccolta fondi a sostegno delle vittime del lavoro di Paderno Dugnano. In settembre si terrà nello spazio espositivo di Tilane la mostra "Occupy Wall Street" con l'esposizione di fotografie scattate dagli street reporter di quel movimento che hanno seguito le lotte di Zuccotti Park contro lo strapotere della finanza globale. A metà novembre, infine, è in programma la seconda edizione del Reading di Poesia di Paderno Dugnano che tanto interesse ha riscosso nel 2011.
Il Circolo conferma così la sua natura di luogo di incontro e promozione delle diverse forme di espressione e ricerca culturale che nascono e si sviluppano a Paderno Dugnano. Musica, ben/essere naturale, fotografia, letteratura, psicopedagogia, new media sono tutti mezzi di espressione e temi di ricerca che ci consentono di vivere con maggiore consapevolezza il "futuro presente" nel quale viviamo.

mercoledì 18 aprile 2012

Genitori alla scoperta del mondo dei social network

L'affermarsi e la diffusione capillare delle tecnologie digitali tra i giovani mette a dura prova il rapporto già difficile per natura tra questi e il mondo degli adulti, cioè tra figli e genitori. I primi utilizzano le nuove tecnologie come un  nuovo alfabeto per stabilire tra loro e con il mondo delle relazioni nuove che i secondi non conoscono e non capiscono. Per aiutare i genitori a comprendere la portata del fenomeno Digital Accademia, ha lanciato “Facebook for Parents”. Segue il comunicato stampa che illustra l'iniziativa.

Treviso, 17 Aprile 2012 – La “generazione Facebook” è ormai sempre più ampia: lo sanno bene genitori, nonni, insegnanti, educatori che si trovano quotidianamente a dover interagire con sempre più giovani internauti, decisamente a loro agio tra social network, iPad e siti web rispetto alla generazione precedente.
“Facebook for Parents” è un corso divulgativo realizzato da Digital Accademia, la prima scuola per la diffusione della conoscenza del digitale in Italia, che aiuterà a comprendere, conoscere e imparare a interagire con Facebook.
Tre gli appuntamenti in calendario (14-18 maggio e 11 giugno), con l’obiettivo di aiutare gli adulti a prendere confidenza con il social network più famoso del mondo e trasformarlo in un canale di dialogo ormai fondamentale per relazionarsi con le nuove generazioni. Ai partecipanti sarà data una visione generale delle logiche e delle dinamiche che sono alla base di Facebook, con uno sguardo generale al mondo social.
Si approfondiranno le opportunità racchiuse nell’utilizzo dello strumento, affrontando i rischi, fino a capire come riuscire a interagire con i propri figli sul social network.
Domitilla Ferrari, blogger ed esperta di social media, sarà la madrina del primo appuntamento: insieme a lei, i partecipanti al corso si confronteranno su alcune delle domande più comuni, che si trovano ad affrontare tutti quei genitori che si avvicinano al mondo digitale per la prima volta.
“Non pretendiamo di rispondere a tutte le domande, ma vogliamo aprire un tavolo di confronto con tutti quei genitori, nonni ed educatori che si trovino di fronte ad una realtà che cambia ogni giorno e a cui i ragazzi sono istintivamente abituati ed immersi.” – Dichiara Valentina Paruzzi, Direttore Training di Digital Accademia – “Ci auguriamo innanzitutto di riuscire a incuriosire e stimolare la comprensione degli strumenti, a partire da Facebook, e, perché no, a dissipare qualche piccola preoccupazione, naturalmente legata a ciò che si conosce poco.”
Digital Accademia è la prima scuola di cultura digitale in Italia. E’ un progetto ambizioso che nasce in una fase di grandissimo cambiamento economico, sociale e imprenditoriale ponendosi come alleato per aiutare i diversi attori coinvolti a comprendere e affrontare meglio le nuove sfide del digitale. Digital Accademia è un’idea promossa da H-Farm.
Per maggiori informazioni: www.digitalaccademia.com

martedì 17 aprile 2012

Restare umani: un anno fa la morte di Vittorio Arrigoni


Un anno fa, il 15 aprile 2011, Vittorio Arrigoni, è stato ucciso a Gaza da terroristi palestinesi di un gruppo salafita che lo avevano rapito per chiedere in cambio ad Hamas la liberazione di alcuni suoi prigionieri. 
Nato a Bulciago, in Brianza, il 4 febbraio 1975 Arrigoni è stato scrittore, reporter e attivista per la difesa dei diritti umani, una missione che aveva iniziato subito dopo il diploma lavorando con diverse organizzazioni non governative di aiuto umanitario. Ha operato in diversi Paesi dell'Est europeo, in Perà e in Africa dal 2000 fino al 2002 quando si stabilisce a Gerusalemme diventando membro dell'ong, International Solidarity Movement. Si interessò subito della causa palestinese, schierandosi contro il comportamento dello Stato di Israele verso la popolazione della Striscia di Gaza, ma criticando nel contempo la politica autoritaria e teocratica di Hamas nell'amministrazione della Striscia e quella di al-Fath in Cisgiordania. Nell'estate 2006 partecipò come osservatore internazionale alle prime elezione libere nella Repubblica Democratica del Congo, accompagnato dal sottosegretario del Ministero degli Esteri italianoPatrizia Sentinelli e col supporto logistico-finanziario del Governo Prodi. Nel settembre 2007 parti in missione umanitaria in Libano, e presso il campo rifugiati di Beddawi lavorò all'ampliamento della clinica locale
Nell'agosto 2008 andò a vivere a Gaza come attivista umanitario e al suo arrivo riceve la cittadinaza onoraria palestinese. Dalla Striscia, comincià a diffondere informazioni sulle condizioni dei palestinesi gazawi. Nel novembre dello stesso anno venne ferito, incarcerato ed espulso dall'esercito israeliano per aver difeso 15 pescatori palestinesi che cercavano di pescare nelle proprie acque territoriali. Rientrò definitivamente a Gaza il 21 dicembre, a bordo della nave Dignity del movimento Free Gaza.

Particolarmente attivo nella comunicazione via Internet, gestendo più canali di informazione su YouTube e alcuni blog, tra i quali anche uno personale di critica e poesia, Arrigoni era reporter per il quotidiano Il manifesto, per PeaceReporter, per Radio 2 (Caterpillar), Radio Popolare, per l'agenzia stampa InfoPal e commentatore per numerose altre testate italiane ed internazionali. Con ManifestoLibri pubblicò nel 2009 il libro "Restiamo umani", raccolta dei propri reportage da Gaza, tradotto in inglese, spagnolo, francese e tedesco, con l'aggiunta di un'introduzione dello storico israeliano AIlan Pappé.
Durante l'Operazione Piombo fuso, il suo blog "Guerrilla Radio", nato nel luglio del 2004, e i suoi reportage ottengono notorietà internazionale in quanto unico cronista sul campo all'inizio dell'operazione.Il sito di Arrigoni divenne per alcune settimane uno dei blog più visitati in Italia.
Il 4 gennaio 2011 ripubblicò sul proprio blog il manifesto dei giovani di Gaza "Gaza Youth Breaks Out" in segno di protesta e a favore della loro rivendicazione di libertà sia dall'occupazione israeliana sia dall'oppressivo regime di Hamas. Nelle ultime settimane della sua vita prese posizione a favore delle rivoluzioni del 2011 in corso in diversi Paesi arabi, con l'auspicio di giungere a maggiore libertà per le popolazioni coinvolte.

lunedì 16 aprile 2012

Discipline bionaturali da assaggiare e toccare con mano

Il Circolo Culturale Restare Umani, dopo aver esordito nel novembre scorso con il Primo Reading di Poesia di Paderno Dugnano, propone ai cittadini questa seconda iniziativa che consentirà loro di prendere contatto in modo semplice e diretto con le discipline bionaturali. Vi segnalo pertanto il comunicato diffuso dal circolo sottolineando che la partecipazione all'evento è completamente gratuita e aperta a tutti.

ASSAGGI & MASSAGGI
Paderno Dugnano incontra le discipline bionaturali
Il Circolo Culturale Restare Umani propone ai cittadini padernesi l’evento “Assaggi & Massaggi”: un pomeriggio dedicato ad esplorare e sperimentare alcune discipline bio-naturali quali riflessologia plantare, craniosacrale, shiatsu, cristalloterapia, reiki, iridologia, test intolleranze alimentari, attraverso brevi sessioni delle varie specialità olistiche offerte da professionisti del settore, e degustare prodotti eno-gastronomici provenienti da agricoltura biologica e commercio equosolidale.
L'incontro che sarà esperienziale, gastronomico e culturale, sarà ospitato nel Centro Culturale Tilane (foyer dell’auditorium) in piazza della Divina Commedia, e si svolgerà sabato 21 aprile 2012 dalle ore 15.00 alle 19.00.
La sua finalità è contribuire alla diffusione di una cultura del “ben-essere” che passi attraverso un approccio naturale, consapevole, equo, responsabile. Un altro dei modi che proponiamo di “restare umani”. Al contempo l’evento rappresenta un’opportunità per dare slancio all’attività di alcuni professionisti di discipline bio-naturali che risiedono e operano nel nostro territorio.
“Assaggi & Massaggi”, organizzato da Stefania Peverati (esperta in discipline bio-naturali), si avvarrà della collaborazione di 4 operatori di altrettante discipline, di 2 organizzazioni eno-gastronomiche del territorio che proporranno degustazioni di prodotti alimentari, e prevede anche una piccola esposizione di opere dell'editoria di settore e un intrattenimento per bambini.
Per i cittadini visitatori l'accesso all'evento è libero e la partecipazioni alle esperienze, la degustazione dei prodotti bio-naturali, gratuiti.

martedì 10 aprile 2012

Circolo Culturale Restare Umani: assemblea a Palazzolo

Il Circolo Culturale Restare Umani invita tutti i soci all'assemblea ordinaria che si terrà giovedì 12 aprile 2012 alle ore 21 presso il salone del Centro Sociale Anziani ARCI di Palazzolo Milanese, via Coti Zelati, 51 (Palazzo Vismara).
L'assemblea presieduta da Umberto Zilioli illustrerà ai soci l'attività che il Circolo ha svolto nel 2011, suo primo anno di vita, e presenterà le iniziative in cantiere per il 2012, la prima delle quali "Assaggi & Massaggi", un incontro con le discipline bionaturali, si terrà il 21 aprile presso il foyer dell'Auditorium Tilane. 
L'Ordine del Giorno dell'assemblea è il seguente:
1) Relazione del presidente sulle attività 2011
2) Discussione e approvazione del Bilancio consuntivo
3) Relazione del presidente sulle attività in programma nel 2012
4) Discussione e approvazione del Bilancio di Previsione 2012
5) Varie 

lunedì 2 aprile 2012

Felicità interna lorda

Visitando, come faccio tutti i giorni, il sito: ilfattoquotidiano,it, ho trovato questo articolo interessante, che pubblico.
Da quattro anni, il Bhutan, per valutare la ricchezza del Paese, non utilizza il famoso PIL, ma il FIL Felicità Interna Lorda. Forse dovremmo tutti seguirne, almeno in parte, l'esempio.

E’ in Asia il modello per riformare l’economia.  Ma al posto del Pil mette la felicità
L'Onu parla per due giorni del fenomeno del Bhutan, il piccolo regno buddista incastonato tra le due potenze emergenti, Cina e India. La svolta del sovrano (che ha 32 anni). Tra i criteri qualità dell'aria, salute dei cittadini, istruzione, ricchezza dei rapporti sociali, rispetto della natura
(nella foto il giovane sovrano del Bhutan Jigme Khesar Namgyel)
Le Nazioni Unite guardano all’Asia per riformare l’economia mondiale. Gli occhi non sono però sulle due locomotive cinese e indiana, ma sul lento e felice Bhutan. Non più crescita e prodotto interno lordo; per due giorni al Palazzo di Vetro a New York, leader mondiali ed economisti discuteranno del “paradigma economico” di cui il piccolo regno buddista incastonato tra le due potenze emergenti è diventato il portabandiera: la felicità.
 “Dobbiamo ripensare questo modello basato esclusivamente sulla crescita e capire come possiamo prosperare in armonia con la natura. Non possiamo accettare come irreversibili la distruzione della natura e il collasso finanziario” ha spiegato Jigmi Thinley, primo ministro del Paese himalayano che ha invitato i capi di Stato e di governo nella capitale Thimphu per discutere di come riformare il sistema finanziario internazionale e di nuovi modelli con cui determinare il progresso di una nazione.